Jump to content

JayKenton

Utente
  • Content Count

    2859
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    13

Everything posted by JayKenton

  1. Si ho notato.   Beh non posso che dire che ve la siete cercata; Emanuele è un martire innocente dei vostri peccati. Lui era il migliore tra tutti noi, il più buono ed il più spontaneo, lui vedeva sempre il meglio delle persone e per questo stava scomodo. Gli volevamo tutti bene e lo ricorderemo sempre nel nostro cuore.   Un forum è un luogo per definizione anarchico. Non vi può essere auto-regolazione che non sia di tipo imposisitvo. In parole povere non può esistere giustizia su un forum. Solo tolleranza.   Ogni volta che voi avete esultato per nuove regole sempre più resitrittive e puntigliose, o per nuove cariche gerarchiche, stavate vendendo la vostra libertà per 30 secondi di pubblico ludibrio.   Solo la totale accettazione dell'Anarchia e del Caos può liberarvi dai lacci dell'insicurezza.   RIP Emanuele.   (e RIP Flea, uomo peccatore ma che nel momento cruciale ha seguito il suo amico nella cattiva sorte)
  2. Hei, ma che è successo ad Emanuele?
  3. Ho avuto un solo personaggio femminile su un gioco per trolling ma non mi è mai capitato di poterci veramente trollare qualcuno perché sono una persona molto buona e timorosa di Dio.   Lo chiamai BridgetCT ed usava gli yoyo come arma.   Per chi non lo sapesse Bridget è il travestito di Guilty Gear che usa gli yoyo come arma.   Nonché il mio main su GGXX.
  4.   A me piace di più il modello mostrato. Il suo vestitino scosiato è un poì ridicolo per uno sceriffo.     Sion prossimo rework.   Zilean non è uno commercializzabile quindi frega 0 alla Riot di lui.   Yorick e Poppy inutili rewrkarli graficamente quando il loro kit è tossico, faranno rework completo, prima al kit.   Pantheon non è messo così male ed hanno fatto la dragonborn da poco che è such wow.
  5. Lissandra non si gioca cdr, btw Morello vs AD e Athene vs magici.
  6.   Ultimamente Frenesy è in grande spolvero.
  7.   La cosa veramente buffa è che state discutendo di come l'uomo aneli alla gerarchia da un video postato sul sito più gerarchico di sempre.
  8. JayKenton

    Kaosenzanima

    Kaos quando ride ti ghiaccia l'anima.
  9. Non ho mai detto che è importante dove tu l'abbia trovato.
  10.   Il 98% dei commenti. Su r/Atheism è impossibile sviluppare una discussione matura perché è frequentato in gran parte da persone immature. Nel migliore dei casi riusciranno a fare umorismo scarso sull'argomento in discussione, cosa innocua. Nel peggiore trarranno conclusioni affrettate facendo dei ragionamenti privi di logica, poi tireranno le somme e ne faranno un circlejerk.
  11. Penso che a volte Demon si possa arrivare a sentire come il re saggio nel paese dei pazzi.
  12.     r/Atheism ha diffuso più cazzate in 10 anni di quante ne abbiano mai fatto la somma delle religioni dall'alba dei tempi.   Il video personalmente non mi è piaciuto perché non mi piace quel genere musicale e non sono nemmeno un fan di quello stile di disegno.
  13.       http://www.youtube.com/results?search_query=r%2Fatheism
  14. Contattate Snipperworm e consigliatevi questo:   http://www.youtube.com/watch?v=lCZaFoSvyms   Fatelo.
  15. JayKenton

    EUW

      Conoscendo la Riot, probabilmente i loro esperti marketing hanno stimato che ciò possa incrementare le vendite di almeno 1,2%
  16.   Se reworkassero le animazioni di Zilean ed il suo modello che fa schifissimo, e gli levassero il cast time sulla bomba come fosse la palla di orianna o di Syndra cercherei di mainarlo. Lo trovo il personaggio più figo del gioco a livello di "poteri" ma le sue meccaniche sono troppo fastidiose.
  17. Il Veneto prima di scindersi dall'Italia, deve fare una cosa: convincere il Friuli a seguirlo in questa nuova esperienza.   E lo voglio proprio vedere che fine farà il nazionalismo veneto quando si proporrà ai veneti la Serenissima Repubblica di Friuli-Venezia (Giulia?)
  18.   Il problema è pensare che floodare e flamare sia qualcosa di non-sensato.   E poi ricordate:   Non piangere perché è finita, sorridi: è successo.
  19.   Avrei dato 20 cl di sangue pur di avere un punto dedicato a me.   Missione compiuta. GJ J.
  20. Vedete, un forum è come una pianta in un luogo rurale. Qualcuno ne gettò le sementi: la terra, il vento e la pioggia fecero il loro mestiere e dai semi, timido sboccerà il primo stelo. Se non viene sradicata come erbaccia, o mangiata dagli uccelli, lentamente, giorno dopo giorno, questa pianta crescerà e si irrobustirà, cosicché tutti quelli che la guarderanno, diranno al fine: "ma che bell'albero". Presto, mille ramificazioni s'irradieranno nello spazio e la pianta si coprirà di foglie; passata ancora una stagione sbocceranno fiori odorosi e frutti opulenti. I poeti ed i matematici si siederanno alla sua base, godendosi l'ombra nelle giornate più calde: la pianta sarà il complice delle loro invenzioni, grembo per i loro pensieri. E quando il fuoco attizza ai piedi dell'albero, tutti subito pronti a darsi una mano coi secchi, per preservarne gli odori ed i colori del loro comune amico. 
Eppure, quando i primi frutti maturi inizieranno a cadere dai rami, i passanti ne guarderanno alcuni e diranno: "Guarda come sono maturi!", ma ne vedranno degli altri e diranno: "Questi sono marci". Nel villaggio allora s'imporranno delle regole per la raccolta. Dai semi della pianta fioriranno altri arbusti, e tutti diranno: "ecco i frutti della pianta". Ma ancora una volta, cambierà la stagione. Voi lo riconoscerete quando tutti borbotteranno tra di loro: "Sta arrivando l'Inverno". Con l'avanzare del freddo, ci sarà il primo, un miserabile nullatenente, che staccherò un rametto dalla pianta e gli darà fuoco: "Ho freddo, non ho niente con cui riscaldarmi". Gli altri lo guarderanno con condiscendenza, perché la pianta oramai era così forte e grossa, che sembrava un punto fermo nella vita del villaggio. Ma col passare dei giorni, tutti i frutti caddero al suolo, ed altri più non furono generati. Caddero pure le foglie, ed ora la pianta, stanca e spoglia, giaceva su un manto innevato, messa a nudo in tutte le sue debolezze; un memento di morte per chiunque la osservasse. E fu così presa in odio da coloro i quali, invece, prima, così tanto le dovevano. Si riunirono tutti e solo guardandosi negli occhi, capivano i loro veri intenti. Il più forte diede il primo colpo d'ascia: come caddero le foglie, cadevano adesso i rami, con dovizia raccolti per farne legna da ardere. Fu questa la fine dell'albero, ridotto ad un mero tronchetto con profonde radici. Su tale basamento arboreo ancora frotte di studentelli poseranno il sedere, alla ricerca di chissà quale ispirazione, ed i più vecchi diranno: "Ahi ahi, o albero, un tempi eri l'amico dei più saggi, ed adesso sei il seggiolone dei nuovi arrivati." Tuttavia, ricordatevi che la carne dell'albero non fu arsa invano, poiché tale è il destino degli alberi. L'albero è fonte di vita nella stagione calda, perché fornisce i suoi preziosi frutti, ed è fonte di vita nella stagione fredda, perché con la consumazione del suo corpo, alimenta il focolare nella notte più buia.
  21.   Il fatto è che il razionalismo, però non quello che dici tu, diciamo la versione che è stata resa famosa dalla storia, è una dottrina ed un dogma.     Chi lo pratica si difende dicendo che gli animali ne provano piacere. E sai che c'è? Io non ho difficoltà a dargli ragione. E allo stesso tempo penso sia pure un maltrattamente. Non scendo nel dettaglio; ciò solleva una domanda.   Si può allo stesso tempo "dare piacere" e maltrattare? Secondo me si, a questo punto. Se si accetta questa possibilità, molti dei postulati de "Fai ciò che vuoi senza danneggiare gli altri" vacillano.
  22.   Nella società dove il razionalismo è spinto ai massimi, tutto è pianificato dall'alto. La musica induce emozioni che offuscano il giudizio razionale, è quindi contraria alla pianificazione centrale.   Lo svago ammesso nella società razionalista di Huxley è essenzialmente sesso/cinema porno e droga, perché secondo l'autore sono quei tipi di svaghi che non ti "danno da pensare" ad un modello sociale alternativa. Una nota interessante: la società del Mondo Nuovo non è violenta, né particolarmente repressiva con chi la pensa diversamente. Tutti gli intellettuali infatti venivano deportati in alcune isole dove potevano venivano dati loro i mezzi per auto-organizzarsi e vivere liberamente ma senza poter comunicare con gli altri cittadini.     Mi trovi d'accordo. Infatti ho ho detto che non vedo particolari nulla osta a qui tra qualche decade l'incesto sarà pienamente legalizzato. In Danimarca la zoofilia è legale, per dire. Non è contrario alla morale occidentale, è contrario alla mia morale personale, che non coincide del tutto con quella occidentale.     Ma neanche più amplia. Questo è il punto che sostengo sin dall'inizio.     Perché non vedo la Storia come un moto lineare, ma come il moto di un pendolo. Questa è una teoria molto in voga tra alcuni classici politologi. Poilibio ed Aristotele la chiamano anaciclosi e Machiavelli l'accetta in pieno.   Molti moderni hanno largamente ampliato il concetto, io per esempio ho apprezzato moltissimo il pensiero di questo signore qui:   http://www.vice.com/it/read/intervista-john-gray-ateismo Anche se non concordo con alcuni suoi punti non posso riconoscere che sembra aver "decriptato" l'anima della società occidentale.     In verità, in entrambi i casi si è trattati di processi perfettamente in linea con gli standard giuridici del tempo. Giordano Bruno processato la prima volta per stregoneria, non per eresia. E l'accusa era perfettamente fondata (anche quella di eresia, eh), visto che per campare vendeva filtri d'amore.   In quel'epoca li, ciò era reputato passibile di rogo. Oggi c'è chi è convintissimo che uno stupratore debba essere castrato (chimicamente). Io dico solo: forse meglio la pena di morte che la castrazione, ma è solo un mio punto di vista.   Il caso di Galileo fu emblematico. Lui non fu denunciato dall'Inquisizione. Lui fu denunciato dai suoi stessi colleghi scienziati pisani invidiosi (per questo dico storicamente gli uomini di scienza sono dei bei caporioni). L'Inquisizione applicò coerentemente la procedura standard. Verificò che le accuse fossero fondate - oggettivamente lo erano - e accettò l'abiura.
  23.   Nell'interpretazione del fenomeno totalitarista di Huxley, io credo intenda l'arte libera, cioé non preventivamente approvata da chi comanda. Stessa cosa la musica.   Per la capacità di suscitare emozioni e suggestioni. Lanciare messaggi morali, etici, politici, non facilmente veicolabili dal governo. Emozioni che offuscano il raziocinio.   Non è che in Albania era bandita la musica in generale, ma ogni singolo concerto (persino le esecitazioni personali) doveva essere approvato e de facto anche la musica classica era bandita perché secondo il regime era contraria allo spirito nazionale. Ne approfitto per segnalare un altro libro non bellissimo ma MOLTO impressionante sul tema: "Il seme inquieto" di A. Burgess (autore di Arancia Meccanica).   Non parla di incesto ma parla di come e perché in una società si verifica che i fenomeni legati alla sessualità, in particolare controllo delle nascite, aborto, castrazione chimica ed omosessualità, vengano a più fasi storiche ora incoraggiati, ora osteggiati. L'idea che ne viene fuori è che l'umanità oscilla come un pendolo tra i sentimenti di ottimismo, prepotenza e pessimismo.
  24.   Questo è ovvio. Comunque non contraddice la mia affermazione, che è questa:     Se no, io posso farti un controesempio scemissimo: siamo nell'Albania anni 80. Il regime, che si professa "razionalista e scientifico" ha bandito non solo la religione, ma pure la musica. Si, ha bandito la musica.   C'è un libro che si chiama Brave New World. Ti spiega perché in una società tesa al massimo razionalismo dev'essere bandita la musica ed ogni forma d'arte. Leggiti quel libro, così ti fai due idee su quanto siano liberali quei razionalisti e gli uomini di scienza.     Tu non conosci gli uomini di scienza. Gli uomini di scienza, per diventare qualcuno nella società degli uomini di scienza, devono essere tra gli individui più dogmatici sulla faccia della Terra. Se parli con qualunque scienziato ti dirà che per fare carriera servono 2 cose: pubblicazioni e citazioni. In entrambi i casi, per ottenere queste cose devi metterti a novanta, intellettualmente parlando. Tu puoi obiettarmi che un vero scienziato non dovrebbe essere così chiuso di mente, io posso obiettarti che un vero cristiano è colui che cerca di applicare il Vangelo. Tu puoi obiettarmi che meno del 20% di chi si dichiara cristiano segue il Vangelo, io posso obiettarti che meno del 20% di chi si dichiara uomo di scienza è una persona veramente aperta alle novità ed al cambiamento.   Siamo punto a capo, ma adesso conosci gli uomini di scienza un po' di più.       Lo posso dire nel momento in cui quel "razionalista" inizia a dedicarsi agli hobby più cretini ed alle usanze più strambe perché vuole imitare Steve Jobs (che era parecchio eccentrico). Posso solo dirti: guardati intorno. Ho molta più stima in un signore che ha vissuto la sua intera dignitosissima vita adorando una povera mucca che nelle mamme "secolarizzate del mondo civile" che portano le loro figlie ai concerti di Miley Cyrus pensando di stare realizzando il sogno della vita di loro figlia.   Tra il rogo di Giordano Bruno e un tema su Maria de Filippi nella scuola pubblica preferisco la società che manda al rogo GIordano Bruno. Sono fatto così. Che poi era un truffatore di professione, quattro legnate se le sarebbe pure meritate.
  25. Novità: sarò presente Domenica e mi troverete nell'area videogiochi, tutta la giornata!
×
×
  • Create New...