Vai al contenuto

sabbath83

Utente
  • Numero contenuti

    4.602
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    26

sabbath83 last won the day on November 2 2014

sabbath83 had the most liked content!

Reputazione Forum

2.100 Leggendario

Su sabbath83

  • Grado
    \,,/
  • Compleanno 10/08/1983

Informazioni del Profilo

  • Sesso:
    Not Telling
  • Provenienza:
    Torino
  • Youtube
    ozzys83
  1. Fisica quantistica applicata alla vita

    Grazie fisica quantistica, ora mi sento libbbbero!! Ho un infinito potere!!! Ho i pugni nella mani!!!   Qua ci ricollego questo topic va https://www.minecraftitalia.net/forum/topic/69958-crisi-in-italia-ma/...meno male che c'è gente che studia va e in alcuni casi si vedono le conseguenze :asd:
  2. Sospensione a scuola

    Può sembrare ingiusto? Bah, se si punisce la coglionaggine per me è sempre un bene...
  3. Cosa state ascoltando?

    [media]https://www.youtube.com/watch?v=s7W_hiBK8Os[/media]
  4. Cosa state ascoltando?

    [media]https://www.youtube.com/watch?v=VufilzHKTqk[/media]
  5. [Topic Serio]La morte della musica?

    Sul fatto di accorciare le canzoni credo che non sia così. Negli anni '50-'60'-'70 c'era un problema con le canzoni lunghe, 1 perchè era difficile inserirle nei dischi, 2 per radio e jukebox le canzoni lunghe difficilmente venivano proposte e andavano di  moda le canzoncine corte. Canzoni come Stairway to Heaven dei LZ, che dura più 8 minuti, si diceva che non era adatta per un ascolto alla radio per via della sua lunghezza :asd: , alcuni si rifiutavano di farla passare per radio e pretendevano una versione più corta della canzone, oggi come oggi sarebbe blasfemo pensare di accorciare una canzone come quella. Poi i tempi son cambiati negli anni '70 (grazie ai successo di canzoni come Stairway to heaven per l'appunto) ci si poteva ascoltare pezzi o album con canzoni molto lunghe, tipo 2112 dei Rush che ti dura più di 20 minuti :asd: , ma la canzoncina breve va di moda oggi come allora, su questo non c'è nessuna differenza.   Il problema di oggi è che c'è troppa musica e in più si può trovare qualsiasi pezzo in un attimo. Abbiamo la possibilità di ascoltare i pezzi più famosi (nuovi e vecchi) come anche ascoltare il gruppetto sconosciuto che suona in un garage. Ovviamente avendo tutta questa scelta l'ascolto diventa più superficiale proprio perchè si ha la voglia di ascoltare tutto e per ascoltare tutto non si può dedicare molto tempo ad un singolo album. Proporre qualcosa di nuovo diventa sempre più difficile, si avrà sempre di più quella sensazione di "già sentito..." quindi si rimane sempre un po' freddini quando si ascolta un pezzo "nuovo". Poi va anche da pesona a persona e di cosa si va cercando, credo che una persona dopo aver ascoltato parecchia musica ci faccia un po' l'orecchio e sappia giudicare meglio cosa sta ascoltando.   La bruttezza della musica di oggi è che se un tempo i gruppi nuovi cercavano di imitare o prendere ispirazione dai gruppi più famosi come i Beatles o i Led Zeppelin, oggi invece a chi ci si ispira?? Alla fine non sono i modi di fare che son cambiati secondo me, oggi come allora tutti vogliono fare la canzone che sfonda le classifiche, ma son cambiate le mode. Secondo me la musica si è sviluppata fin troppo :asd: , ma non siamo ad un punto morto, semplicemente si sviluppa solo quello che oggi va di moda e basta, il resto rimane un qualcosa di nicchia, una nicchia che ha comunque un suo mercato proprio grazie alla digitalizzazione e a internet. Oggi posso ascoltare il gruppo polacco che ti fa un album e te lo pubblica su youtube o bandcamp anche gratuitamente, ed è una cosa fighissima per chi ha davvero voglia di ascoltare. Pensiamo quanto era difficile una volta procurarsi un determinato album, oggi non è più cosi per fortuna. Oggi per chi ha la voglia di fare e proporre cose nuove, ha un "palcoscenico" come internet a sua disposizione e può raggiungere chiunque fregandosene delle case discografiche e della radio e proporre il suo album direttamente a noi ascoltatori.L'unico vero problema è ciò che va di moda oggi, se una gam gam style spopola e ottiene un cosi grande successo non ci si può poi lamentare se la musica va in una certa direzione :asd:
  6. [Topic Ufficiale] Dark Souls Ii

    Non ne ho idea, anche perchè non mi son ancora messo li a farmare ste anime, ben venga se fosse vero :asd:
  7. Cosa state ascoltando?

    [media]https://www.youtube.com/watch?v=3hIoFPz-irQ[/media]
  8. Cosa c'è che non va in me?

    In quel posticino ci siamo stati tutti. Come scritto in precedenza, se si ha consapevolezza di se stessi non finisci a pulire le scarpe e non vai a provare ansia sociale. Ci sarà sempre del marcio attorno a te, che sia scuola o lavoro quindi o ti fai travolgere o tiri dritto. Crescere significa anche essere consapevole di ciò che ti sta attorno e capire a cosa dare importanza e cosa no. Una persona facilmente influenzabile o messa sotto pressione non la si aiuta dicendo "picchiali" o incitarlo ad usare la violenza. Lo so benissimo che esiste un disagio sociale, soprattutto al giorno d'oggi dove la parola social la fa da padrone. Lo so benissimo che ci sono persone a cui basta un po' di pressione psicologica per fargli fare cose che non vorrebbe, non avete certo scoperto l'acqua calda :asd:  ma la soluzione non è in un pugno dato ad un naso, anche perchè in alcuni casi non può far altro che peggiorare la situazione a farti cacciare in guai ben più grossi.   Preferisco consigliare di crescere e diventare forti d'animo e non usare i pugni per andare avanti nella vita di merda di tutti i giorni perchè spesso la vita ci pone problemi e non solo a scuola, un luogo in cui dedicherete solo una frazione della vostra vita. Scoprirete che i problemi che avete oggi magari non sono nulla in confronto ad altri problemi che vi ritroverete davanti. Quindi se dovete aiutare qualcuno dategli consigli sul come crescere, rendetelo consapevole che il mondo è anche fatto cosi, di merda, ma si può tenere la schiena dritta lo stesso anche da soli. Non bisogna abbassare la testa ma non significa che bisogna reagire sempre e comunque e in malo modo, le persone le si possono lasciare alle spalle cosi che la loro aggressione psicologica se la possono mettere in quel posto. Può benissimo capitare che in alcuni momenti della vostra vita vi ritroverete da soli o che si ha tutti contro, non bisogna vivarla come un disagio se si è consapevoli di essere nel giusto.   La consapevolezza in se stessi non la si trova facendo palestra, diventando magro, facendo attività o cambiando look, questo non significa che non bisogna fare nulla nella vita :asd:, ma non sono cose che cambiano la persona che sei veramente. Bisogna solo avere un po' di pazienza di trovare le persone che riescano per davvero ad apprezzare la persona che sei, nel bene e nel male, con i propri pregi e difetti. Non sarà facile delle volte, non sarà oggi o domani, ma si va avanti.   Poi come ho scempre detto, ognuno fa quel che meglio crede, ognuno vede anche le cose secondo la propria esperienza. Oltre poi non so cosa dire, non sono ne uno psicologo ne sto gran esempio di vita :asd:
  9. Cosa c'è che non va in me?

      Se qualcuno mi chiede di pulirgli le scarpe gli ragalo un pacco di fazzoletti cosi se le pulisce da solo. Il reagire non significa tiragli un pugno. A meno di violenza fisica nessuno può costringerti a pulire o baciare le scarpe a qualcuno o fare di peggio.
  10. Cosa c'è che non va in me?

      Dipende solamente dal peso che dai alle parole degli altri. Tirare un pugno ad una persona ti porta al suo stesso piano, verissimo, ed è per questo che è meglio evitare di farlo. La violenza è una cosa stupida, va usata solo ed esclusivamente se si è alle spalle al muro o se bisogna internvenire in situazioni particolari, non certo per tirare un pugno ad uno con la lingua lunga e che non sa tenere la bocca chiusa. Se si è consapevoli di se stessi non si ha bisogno di dimostrare di essere una persona e pretendere rispetto tirando un pugno. Non te ne fai nulla del rispetto di queste persone, come non te ne fai nulla dei loro insulti e prese in giro. Finchè il bulletto di turno si limita alle parole si può sempre far finta di nulla, diverso se ci si sente minacciati fisicamente e li ognuno di noi reagisce a suo modo. Io di prese per il culo me ne sono prese molte ma allo stesso tempo pure io prendevo per il culo loro, finchè son solo parole non han nessun significato. Solo una volta mi è capitato di uno che mi ha messo una mano in faccia, di mio ho semplicemente abbozzato, gli ho fatto i complimenti e gli ho riso in faccia :asd:, io sono una persona molto tranquilla e ce ne vuole per farmi incazzare, se devo usare la forza la voglio usare solo in casi estremi. Sarà che da piccolo son cresciuto con un padre stronzo e un po' violento e fin da piccolo ho capito cos'è la violenza, sarà che una manata in faccia è nulla in confronto ad altro, il sapersi controllare e mantenere la lucidità sempre in ogni situazione e capire cosa si deve e non deve fare sul momento. Posso anche passare per lo smidollato che non reagisce alla provocazione, non me ne frega nulla.   Ovviamente questo è il mio pensiero, ognuno poi agisce come vuole ed è fatto a modo suo.
  11. Vi siete vestiti ad Halloween?

      Chiudiamo anche l'internet visto che ci siamo :asd:
  12. Best Videogame Soundtracks

    [media]https://www.youtube.com/watch?v=cExz1JbOCl8[/media]
  13. Pixel Dungeon

    Beh, pure io non l'ho mai finito, non ci ho nerdato sopra alla grande però mi son quasi sempre bloccato dopo il terzo boss
  14. Cosa c'è che non va in me?

    Fattene una ragione, è l'unica cosa che ti posso dire, non solo per quel che riguarda le amicizie ma soprattutto per il mondo femminile.   Per le amicizie, personalmente gli unici veri amici che ho li ho conosciuti proprio alla tua età e quei due miei compagni di scuola me li son portati dietro fino ad oggi. Negli ultimi anni si son unite altre 2 persone oggi a me care e alla fine queste 4 persone li posso considerare amici con cui ho un rapporto, altri non ce ne sono (se no solo uscite occasionali). Alcuni li ho persi nel corso degli anni, no, non sono morti :asd: , semplicemente o ci si perde di vista o succedono cose che ti fan allontanare da loro. Io sono uno molto esigente e voglio al mio fianco persone serie se no preferisco starmene da solo. Ho sempre fatto fatica a fare amicizia in passato, un po' per colpa mia e per la mia eccessiva timidezza e non dare confidenza a nessuno, un po' perchè le persone che mi si presentavano davanti non mi ispiravano molto. Magari ci vuole solo un po' di tempo per trovare le persone giuste, posso capire che alla tua età è un po' difficile trovarsi da solo o isolato, di mio non ne facevo un dramma ai tempi, sarà che ero abituato alla cosa fin da piccolo :asd: , sono sempre stato uno che se ne sta per i fatti suoi quindi non ci davo molto peso alla cosa. Cerca solo di portare pazienza...   Per il fattore ragazze, beh, qui è dura :asd:. Anche qui posso dirti la mia esperienza che è triste, quindi non troverai conforto nelle mie parole :asd: . Io sono il bruttone della situazione, quello che le ragazze non lo cagano nemmeno di striscio. Però sono anche la classica spalla su cui piangare, dove vengono da te a piangere e a lamantarsi del proprio ragazzo, quello a cui dicono che sono tanto bravo e buono, quello che "magari il mio ragazzo fosse come te!" o addirittura "tu saresti il mio ragazzo ideale" però guai a mettersi con uno come me :asd: . E' sempre stato cosi per me e sicuramente continuerà cosi ancora, ormai ci si mette anche l'anima in pace dopo un po', anche se di fondo c'è sempre un grande amarezza. Sembra che puoi essere anche la persona più brava e buona di sto mondo, ma non serve a nulla in certe circostanze a quanto pare, servono ben altre virtù a sto mondo per essere considerato. Questo è il mio caso umano :asd: , non significa che tu faccia la stessa fine, ma devi sempre tenere a mente che non tutti sono destinati a stare insieme a qualcuno, ci sarà sempre la possibilità di non trovare la persona giusta o una persona che ti prenda davvero in considerazione per quello che sei. Capita, ci sono molte persone nel mondo che sono da sole ed è una cosa che può capitare anche a te ma questo non significa che debba andare per forza cosi eh, semplicemente si vede come vanno le cose giorno per giorno.   Le cose che fanno davvero male non sono i ragazzini coglioni che magari manco conosci e che ti fan battute, le cose che fan davvero male nella vita son altre, quando ad esempio vieni ferito da persone che ritenevi davvero importanti, quando una persona di cui ti fidi per davvero ti tradisce o quando poni delle speranze verso qualcuno e alla fine riesce a deluderti. Non curarti delle cose brutte che ti dicono le persone che ti stan lontano, non ne vale la pena perchè sono loro i primi i dimostrare la loro pochezza e di conseguenza le loro parole devono valere zero per te. Le parole che hanno un peso son quelle dette dalle persone che ti sono più vicine e che ti vogliono bene e che tu vuoi bene. Alla fine le persone che oggi frequenti a scuola, son persone che tra qualche anno non le rivedrai mai più nella tua vita :asd.   Alla fine non posso dirti chi sei o chissà che consigli darti, devi semplicemente crescere e andare avanti. Cerca di essere una brava persona e non farti intaccare dal marcio che ti circonda. Cerca di avere la testa sulle spalle, guardati bene attorno, valuta bene le persone con cui hai a che fare, e l'unica cosa che ti posso dire è augurarti di trovare prima o poi qualche persona come si deve. Magari non sarà facile, ma oh, vanno anche cosi le cose.
  15. Vi siete vestiti ad Halloween?

    No, non mi sono vestito ad halloween, son andato in giro nudo, che poi è anche il metodo più veloce per far paura alla gente
×